Domande frequenti

Cosa intendete con la voce "attrezzature" che compare nei vostri preventivi?
Riuniano nella voce "attrezzature" tutte quelle spese necessarie alla realizzazione delle targhe ma che, in assenza di modifiche, sono riutilizzabili in un'eventuale seconda fornitura. Ad esempio le pellicole serigrafiche, le fustelle, gli utensili da taglio, ecc. In particolare le pellicole serigrafiche consistono in un foglio in acetato necessaria a realizzare il telaio serigrafico, per similitudine con la tipografia diciamo che è il nostro clichè.
Non esiste un modo per evitare le spese di attrezzatura?
Essendo che sotto questa voce finiscono varie tipologie di spesa la risposta può solo essere "dipende". Nel caso che l'unica attrezzatura necessaria sia la pellicola serigrafica si può evitare la spesa utilizzando la stampa digitale, La conseguenza però è che la grafica ha una tenuta nel tempo nettamente inferiore ed il prezzo unitario aumenta.
Se vi fornisco un file con il mio logo, mi scontate l'attrezzatura?
Una parte di spesa di attrezzatura c'é sempre, potrebbe però essere minore di quanto preventivato, é da valutare.
Avete un numero minimo di pezzi da realizzare?
No, facciamo le forniture in base al richiesto, per campionature potreste però non raggiungere il minimo fatturabile di 50 euro
Perchè il prezzo unitario varia in funzione del numero di pezzi realizzati?
Le targhe che realizziamo sono tutte "su misura". Questo ci obbliga ad avviare un ciclo produttivo ogni volta che ci viene fatto un ordine. Di conseguenza abbiamo sempre dei tempi di piazzamento macchine che influiscono sul prezzo unitario.
Ho ordinato 1000 pz ma ne avete consegnati 1050, perchè?
Problematica irrisolvibile tipica del nostro lavoro, spieghiamo con un esempio:
Ipotizziamo di dover realizzare 1000 pz di dimensioni 100 x 100 mm. Il foglio di alluminio da cui partiamo è 2 metri quadri, da un singolo foglio ci ricaviamo 200 pz, se il cliente vuole 1000 pz dobbiamo utilizzare 5 fogli.
Considerate che realizziamo solo articoli su misura quindi non è che preleviamo da un cassetto le targhe e le consegniamo, le targhe sono da fare e durante la produzione avremo sicuramente degli scarti quindi per non consegnare al cliente meno pezzi del richiesto e metterlo in difficoltà partiamo con realizzare più pezzi, nel nostro esempio i fogli di 2 mq utilizzati diventano 6 (5+1) equivalenti a 1200 pz.
Durante le varie lavorazioni, che vanno da un minimo di 4 fino anche a qualche decina di lavorazioni differenti, abbiamo degli scarti e questi 1200 pz diventano 1180, poi 1170, poi 1150 e così via.
Prima di iniziare la lavorazione successiva viene completata quella precedente per tutti i pezzi, realizzare dall’inizio alla fine un solo pezzo per poi ricominciare dall’inizio per il secondo ha costi proibitivi.
Il numero degli scarti non è prevedibile ed alla fine ci ritroviamo con diciamo 1050 pz, o un altro numero, di un articolo realizzato su richiesta quindi invendibile a chiunque se non al committente.
Le alternative sono: buttare i pezzi in più o consegnarli al cliente, preferiamo la seconda sia per motivi pratici sia per etica ambientale.
Questo è solo un esempio, abbiamo già adottato metodologie per ridurre questo divario, tipo frazionare i fogli di 2mq, ma la problematica rimane in particolare se i pezzi sono pochi, se sono necessarie molte lavorazioni, se hanno dimensioni poco ottimizzabili.
Quanti pezzi devo ordinare per avere un prezzo vantaggioso?
Non esiste un quantitativo di pezzi nel quale si ottiene il miglior rapporto quantità/prezzo, il tempo di piazzamento delle macchine viene diluito sul numero di pezzi prodotti, quindi più ne ordinate più il prezzo unitario cala.
Ho da realizzare una targhetta molto semplice, avete qualcosa a magazzino?
No, a partire dal fatto che non abbiamo un magazzino di semilavorati. Inoltre quasi sempre le targhe riportano il logo del cliente, accettereste una targa con il logo di un altro?
Non avete proprio niente a magazzino?
Dato il loro elevato costo di realizzazione abbiamo delle aste millimetrate. Queste sono alte 12mm e raggiungono i 2 m di lunghezza sia verso destra che verso sinistra in spezzoni da un metro
Ho il file della targa, può essere utile?
Si ma è indispensabile che sia un file in formato vettoriale, ovvero generato da software quali Autocad, CorelDraw, Illustrator, FreeHand ecc. File generati da PainBrush, Photopaint, Photoshop ecc. sono definiti Bitmap e quindi alla stregua di un disegno su carta. L'ideale è un file FreeHand per Macintosh con il testo convertito in curve. Ma ci siamo attrezzati per aprire quasi tutti i file grafici vettoriali.
Se vi invio il file in formato vettoriale devo fornirvi anche del disegno su carta?
E' molto utile, è sufficiente anche un fax purché si noti distintamente l'aspetto che la targa dovrà assumere. Inoltre visto che solitamente su file si fornisce solo l'aspetto delle simbologie ci serve anche un disegno quotato con i fori e le dimensioni esterne.
Ho un file Word o Excell nel quale é contenuto il mio logo, vanno bene?
No, Word ed Excell non sono programmi di grafica. Però essendo che ne Word ne Excell permettono di disegnare probabilmente da qualche parte avete il vostro logo anche in un altro formato.
Lavorate anche altri materiali oltre a quelli elencati nelle note tecniche?
Abbiamo lavorato anche oro, argento, ferro, acciaio inox, legno, ottone e rame, ma in via eccezionale.
Lavorate anche l'inox allora?
Specifichiamo che una targa in acciaio inox spesso non offre una resistenza all'aggressione da parte di solventi, acidi, diluenti, benzine, ecc superiore all'alluminio. Inox è solamente il metallo di costruzione della targa, le vernici per riportare le simbologie non offrono, ovviamente, la stessa resistenza. L'alluminio anodizzato offre, da questo lato, garanzie superiori all'inox a prezzi inferiori.
Avete agenti di zona che possono recarsi presso la mia azienda?
Non utilizziamo agenti, la nostra esperienza ci dice che con fax, telefono ed E-Mail si riesce a concludere il 90% delle trattative, a tutto vantaggio dei costi di gestione.
Ho da realizzare 2 articoli molto simili, possono essere prodotti insieme?
Va verificato cosa si intende per simili comunque è sconsigliato. Non è possibile tenere i 2 articoli separati nel ciclo produttivo in quanto le macchine utilizzate non sono concepite per fare questo. Il risultato è che a fine produzione serve fare una separazione manuale a vista con un aggravio dei costi. In secondo luogo é necessario realizzare attrezzature ad hoc che potrebbero presentare svariati problemi in un'eventuale seconda fornitura.
Devo fare un bonifico, quali sono le coordinate bancarie?
Utilizzate Unicredit Banca Agenzia di Carpi, Via Carlo Marx
IBAN: IT17G0200823302000010353947
Avete un importo minimo fatturabile?
Si, sono 50 Euro
Lavorate anche con l'estero?
No, non siamo strutturati per l'estero
Ho letto che le fatture le inviate per posta elettronica, ma per averle su carta cosa devo fare?
Il file della fattura é in formato Acrobat 4.0. Solitamente assieme al sistema operativo (Windows, MacOS, Linux ecc.) viene installato anche Acrobat Reader. qundi é sufficiente un doppio click sul file della fattura per aprirlo, poi lo potete stampare con una normale stampante. La fattura in formato elettronico é compatibile con tutte le normative vigenti a patto che in caso di controlli fiscali tale fattura venga stampata su carta. Su richiesta inviamo anche la copia cartacea.

Richiedi informazioni

method="POST" name="primo" onsubmit="return ControlloEta()" enctype="multipart/form-data">
AUTORIZZAZIONE TRATTAMENTO DATI
Acconsento   Informativa sulla privacy