Numerazioni progressive

Non è detto che se ordinate 100 pz questi debbano necessariamente essere tutti uguali, l'esempio più classico sono le targhette CE con un numero seriale progressivo, nel nostro esempio da 1 a 100.
Le tecniche utilizzabili sono molte, al nostro interno ne abbiamo adottate 3, tutte che garantiscono indelebilità e resistenza agli agenti atmosferici elevata.

PANTOGRAFATURA

Trattasi di una lavorazione eseguita di macchina utensile, i testi vengono creati asportando materiale e creando un bassorilievo. Il suo maggior pregio è che per cancellarli dovete rimuovere la targa, tra i difetti vi è l'impossibilità di realizzare testi molto piccoli dovendo utilizzare un utensile che non avrà mai il diametro di pochi decimi di mm, inoltre il risultato è un testo di colore grigio alluminio e se la targa stessa ha il fondo grigio la lettura è affidata o ad una colorazione successiva, con aggravio di costi, o alla differenza di tono di grigio. Avendo a disposizione anche il traslatore la tecnica è utilizzabile oltre che su superfici piane anche su superfici cilindriche.



MARCATURA LASER

Si utilizza ovviamente il laser e offre il grande vantaggio che si possono creare testi molto piccoli utilizzando il diametro estremamente ridotto del fascio laser che si attesta intorno ai 0,2 mm. Per contro è necessario lavorare su superfici colorate e la macchina esegue una lettera alla volta quindi la lavorazione potrebbe risultare molto lunga. Agendo su una superficie di alluminio anodizzato colorato il contrasto di tono è garantito e la resistenza nel tempo ed agli agenti chimici è tipicamente elevata. Avendo a disposizione anche il traslatore la tecnica è utilizzabile oltre che su superfici piane anche su superfici cilindriche.



PERCUSSIONE

La tecnica è quella utilizzata in moltissime officine con punzoni e martello ma noi ovviamente utilizziamo una macchina dedicata e non un martello con il manico di legno. Ha la prerogativa di essere una lavorazione estremamente veloce, ogni secondo si fa un numero, quindi molto economica ma la macchina è totalmente meccanica e mal si adatta a variazioni di numerazione o alfanumeriche. Anche qui per cancellarli dovete rimuovere la targa ma i testi sono solo tono su tono. La sua collocazione ideale è numerare progressivamente con matricole esclusivamente numeriche e senza salti, per fare questo abbiamo un accessorio appositamente creato che esegue ad ogni battuta il numero successivo. L'esempio classico sono le targhe immatricolazione delle macchine utensili o le targhette da trasmissione di potenza dove il numero progressivo è un dato estremamente importante ma viene letto solo in rare occasioni.

Richiedi informazioni

method="POST" name="primo" onsubmit="return ControlloEta()" enctype="multipart/form-data">
AUTORIZZAZIONE TRATTAMENTO DATI
Acconsento   Informativa sulla privacy